#CMCONSIGLIA – I GIUSTI ACCORGIMENTI PER UN BARMAN

#CMCONSIGLIA – I GIUSTI ACCORGIMENTI PER UN BARMAN

#CMCONSIGLIA – I GIUSTI ACCORGIMENTI PER UN BARMAN

Lo shaker, che tutti noi, almeno una volta, abbiamo sentito nominare, è lo strumento più importante per un barman. La motivazione è quasi scontata: questo strumento, che all’apparenza può sembrare banale, in realtà, è lo strumento che permette di realizzare dei cocktail perfetti. È fondamentale, quindi, capire quali sono i giusti accorgimenti tecnici.

Preparare un cocktail perfetto: step by step

·       La prima cosa fondamentale è procurarsi lo shaker, costituito da: un bicchierone, passino ferma ghiaccio e filtro.

·       Il passo successivo è quello di scegliere i bicchieri adatti al tipo di cocktail che si intende preparare e che andranno messi in frigo per farli raffreddare (in alternativa verranno riempiti col ghiaccio). Ogni cocktail è diverso e richiede un bicchiere adatto. A tal proposito può trovare sul nostro shop un vasto assortimento di bicchieri adatti ad ogni tua esigenza. Se ti va, può dare un’occhiata, cliccando direttamente QUI.

·       Mescolare con lo stirrer.

·       Eliminare l’acqua che si è formata nello shaker dopo aver inserito il filtro

·       Togliere il filtro e aggiungere gli ingredienti secondo la ricetta.

·       Chiudere lo shaker applicando il filtro e il coperchio e portarlo in posizione orizzontale ad altezza petto spalla, iniziando a shekerare con movimenti diagonali dall’alto verso il basso. Fare una breve pausa e far fare un giro semi circolare allo shaker.

·       Togliere il coperchio e servire.

Accorgimenti fondamentali per un cocktail perfetto

Quando distribuisci i cocktail, non riempire i bicchieri l’uno dopo l’altro ma passa e ripassa sui bicchieri per riempire meglio i cocktail.

In estate, per ottenere dei cocktail più freschi e dissetanti, shakera per più tempo.

La soda, gli spumanti e qualsiasi altra bevanda gassata non vanno introdotti nello shaker ma versati direttamente nel bicchiere.

 

Una geniale invenzione: lo shaker boston

È costituito da due parti che si incastrano una nell’altra: un bicchiere di acciaio inossidabile e un bicchiere in vetro. È leggermente più alto di quello tradizionale e permette di ottenere una maggiore omogeneità nel cocktail. Permette una maggiore roteazione del contenuto e, di conseguenza, una miscelazione più completa. Però, nell’utilizzo di tale shaker ci sono due tesi contrapposte. Alcuni professionisti ritengono che sia meglio riempire, per 3/4 del suo volume, la parte in vetro con ghiaccio e, dopo essersi raffreddato, introdurre gli ingredienti e shakerare. Altri professionisti ritengono che sia necessario raffreddare la parte metallica e versare gli ingredienti nella parte in vetro.

 

Se hai intenzione di intraprendere l’attività di barman, sul nostro shop online puoi trovare diversi shaker. Dai un’occhiata, se ti va, cliccando direttamente QUI

 

Puoi trovare tutti gli accessori nel nostro catalogo dedicato al mondo bar e mixology. Dai un’occhiata, cliccando direttamente QUI

 

Ti piace questo articolo ? Condividilo !