#CMCONSIGLIA – LE POSATE IN ACCIAIO

#CMCONSIGLIA – LE POSATE IN ACCIAIO
Dopo aver visto come trattare al meglio, bicchieri in vetro e stoviglie in porcellana, ci concentriamo ora su un altro insieme di articoli fondamentali nella ristorazione: le posate.
Sebbene ne esistano di vari tipi, realizzate in vari materiali (acciaio, plastica, materiali compostabili), parleremo qui solo di coltelli, cucchiai e forchette realizzate in metallo.
Dedicheremo in seguito approfondimenti agli altri tipi di strumenti. Per saperne di più sulle posate compostabili puoi sfogliare il nostro catalogo dedicato, che trovi QUI
Le posate in acciaio inossidabile possono rappresentare un investimento consistente per un locale ed è quindi bene assicurarsi che durino nel tempo, rendendo sempre al meglio.
Questo obiettivo si raggiunge con un’adeguata manutenzione. Così si può notevolmente aumentare la vita economica delle posate e ridurne i problemi più comuni:
– corrosione
– annerimenti
– depositi
Corrosione
Questo fenomeno avviene quando i cloruri presenti nei residui di cibo si sciolgono e intaccano la superficie della posata, l’acciaio o i suoi rivestimenti (argento o altri metalli).
Sì rischia la corrosione in diversi modi: uso di contenitori e prodotti di pulizia inadatti, soluzioni di ammollo sporche, messa a bagno troppo a lungo e lavaggio e asciugatura scorretti.
L’acqua e i detergenti utilizzati per lavare possono deteriorare lo strato di ossido che serve a proteggere le posate, mentre una lunga esposizione all’umidità favorisce il formarsi di ruggine.
È bene evitare di lasciare le posate sporche per tutta la notte, raccomandiamo al contrario di lasciarle a bagno e in seguito di lavarle ad alte temperature.
Le temperature basse e i bagni di cloro invece, costituiscono un nemico per la vita delle posate.
Infine, per impedire la corrosione e la formazione di pellicole, è bene risciacquare a fondo le posate e asciugarle immediatamente dopo.
Annerimento e depositi
Questi problemi possono essere evitati impostando un regolare programma di smacchiatura e lucidatura.
Le posate in acciaio inox, l’accumulo di materiale estraneo come residui di cibo o depositi di acqua dura può provocare una colorazione nera, blu o grigia della superficie.
Chiudiamo con qualche altro consiglio generale per gestire al meglio questi importanti strumenti.
– Ricordati di NON mettere mai le posate all’interno di tazze o bicchieri, per evitare di rovinare entrambi.
– Porta via le posate direttamente nei cestelli o in contenitori con scomparti dedicati.
– Non lasciare mai le posate in ammollo per più di 15 minuti
– Cambia spesso la soluzione di ammollo
– Lascia diluire completamente il detergente della soluzione di ammollo prima di immergere le posate
– Lava SEMPRE le posate in posizione verticale a più di 57°C, risciacquando a 82°C
– Usa solo contenitori di plastica o acciaio inox per mettere a bagno le posate. Evita rame e alluminio
– Conserva sempre le posate in un luogo asciutto al riparo dai vapori della cucina e da sostanze corrosive
Speriamo che questi consigli ti siano utili per gestire al meglio la vostra scorta di posate e farla durare il più a lungo possibile. Nel nostro catalogo trovi tante linee delle migliori marche: clicca QUI
Ti piace questo articolo ? Condividilo !