#CMCONSIGLIA – OTTIMIZZARE I TEMPI DI ATTESA

#CMCONSIGLIA – OTTIMIZZARE I TEMPI DI ATTESA

I tempi di attesa del servizio sono un fattore importante tra quelli che determinano la soddisfazione del cliente. I commensali hanno istintivamente un basso livello di tolleranza per le attese quindi, per offrire loro il miglior servizio, è bene ridurre quanto più possibile queste tempistiche.

Innanzitutto, è bene capire cosa succede nella testa dei nostri clienti quando devono affrontare l’attesa al tavolo. In primo luogo, la natura della ristorazione è quella di stimolare tutti e 5 i sensi e questo rende le persone più sensibili al servizio, rispetto ad altre attività. Di conseguenza, se si sta aspettando per qualcosa che porterà piacere intenso, come il cibo, l’attesa genera maggiormente frustrazione. Infine, in quanto clienti, i nostri commensali svolgono un ruolo passivo all’interno del locale, il che aumenta ancora di più l’importanza del servizio e della velocità dello staff.

Dopo aver definito l’aspetto psicologico dell’attesa (utile per scegliere azioni correttive), cerchiamo di capire quali sono i momenti di attesa obbligati per i nostri commensali. In questo modo sarà più facile individuare dove andare ad agire.

In generale, possiamo riconoscere il tempo per:
– Ricevere il menu
– Specificare la comanda
– Ricevere le vivande
Pulizia del tavolo dopo il consumo
– Ricevere aiuti o assistenza
– Richiedere il conto
Ricevere il conto
– Effettuare il pagamento

A questi tempi di attesa “standard”, comuni a molti locali, vanno aggiunti tempi di attesa per eventuali imprevisti (clienti in anticipo, domande e richieste di assistenza, spostamenti di tavolo…)
Ora è possibile studiare la natura del problema, il motivo dei tempi allungati, gli errori commessi, i processi inefficienti ecc. Questa analisi è fondamentale per capire come migliorare.

Infine, per minimizzare i tempi di attesa e aumentare il grado di soddisfazione dei clienti, possiamo consigliare una serie di azioni da implementare:
– Rendere l’ambiente piacevole e accogliente: aumenta il desiderio di trattenersi lì e riduce il disagio dell’attesa
Accogliere i clienti in modo da ridurne l’ansia, offrendo pane, acqua o piccoli snack da aperitivo
– Offrire il wi-fi gratuito in modo che le persone si sentano a proprio agio e ingannino il tempo come meglio credono
– Invitare i clienti a visitare sito e social del locale, per ingannare l’attesa (e farsi pubblicità)
– Implementare tecnologie che riducano i tempi del servizio, come la comanda digitale, i pagamenti tramite app o un menu digitale che permetta ai clienti di ordinare in autonomia e velocità
– Fornire allo staff un’uniforme multiuso che permetta di portare facilmente taccuini, penne o altri oggetti utili e subito a portata di mano
– Adattare gli spazi in modo da ridurre le distanze percorse dal personale

Speriamo che queste dritte vi aiutino ad analizzare con cura la performance del vostro locale e ad applicare azioni correttive dove necessario.

Fonte: theforkmanager.com

Ti piace questo articolo ? Condividilo !