#CMCONSIGLIA – PUBBLICIZZARE UN RISTORANTE RENDENDOLO SOCIAL

#CMCONSIGLIA – PUBBLICIZZARE UN RISTORANTE RENDENDOLO SOCIAL

Negli ultimi anni i social network sono diventati strumenti della quotidianità delle persone e sempre di più, anche delle aziende. Oggi per fare marketing è indispensabile avere una pagina sulle maggiori piattaforme e i ristoranti non sono esenti da questa strategia.

In particolare, Instagram è, statistiche alla mano, il social cresciuto di più negli ultimi tempi e chi lavora nella ristorazione dovrebbe tenerlo in grande considerazione per pubblicizzare il proprio locale e i propri prodotti.

Molto spesso, se ciò che i clienti vedono sulle pagine social di un ristorante (foto su Instagram, post su Facebook, recensioni su TripAdvisor) non piace, il locale viene già escluso dalle possibili scelte. È quindi importante per un ristoratore curare nel dettaglio la propria immagine su queste piattaforme, soprattutto Instagram, dove le fotografie sono le protagoniste.

Le foto del cibo sono quelle che vengono più postate e condivise su questo social network, perché sono il perfetto esempio dei momenti quotidiani della vita delle persone, ciò che loro vogliono condividere con gli altri. Infatti, gli hashtag più popolari sul sito, riguardano proprio il cibo: #breakfast, #cibo, #cooking, #dinner, #foodart, #dessert e così via.

Diventa perciò fondamentale per le attività di ristorazione scattare ottime foto dei suoi piatti, perché questo invoglia gli utenti ad assaggiarli. Si possono presentare le proprie creazioni o pubblicizzarne di nuove, concentrarsi su un ingrediente speciale ma anche mostrare gli interni del locale, la sala e il personale.

Le belle foto però non bastano. Occorre accompagnarle con descrizioni accattivanti, hashtag che aumentino la visibilità e commenti che coinvolgano attivamente gli utenti. Tutto questo però deve essere fedele alla realtà: ciò che compare nelle foto deve essere riprodotto ugualmente quando il cliente lo richiede, altrimenti rimarrà deluso.

Riguardo alla frequenza con cui postare foto e commenti, un profilo Instagram va nutrito quotidianamente, senza però cadere nella ridondanza. Si consiglia di non pubblicare più di 2 post al giorno, in modo da non affollare la timeline dei propri followers.

Oltre ad essere puntuali, è bene anche interagire attivamente con gli utenti. La pagina di un locale deve perciò rispondere ai commenti, sia positivi che negativi, mettere like e commentare le foto altrui, per mostrarsi “umana” e amichevole.

Infine, è buona norma utilizzare diversi hashtag, senza esagerare e scegliendo quelli giusti. Un piccolo trucco per individuare i migliori se si parte da zero è controllare quelli utilizzati dagli altri ristoranti della zona e quelli nei post più popolari e geolocalizzare il post con hashtag legati al territorio (per esempio #RistorantiRoma).

Siete pronti ad aprire la pagina Instagram del vostro locale e farvi conoscere sui social ?

Fonte: Panoramachef.it

Ti piace questo articolo ? Condividilo !