#CMINFORMA – PROFESSIONI EMERGENTI NELLA FILIERA DELLA BIRRA

#CMINFORMA – PROFESSIONI EMERGENTI NELLA FILIERA DELLA BIRRA

Quello della birra è un settore in costante crescita nel nostro Paese, sotto diversi punti di vista. Uno dei più rilevanti è quello dell’occupazione. Dati alla mano, è immediato notare l’importante contributo che la filiera sta dando ai nostri lavoratori:

– crescita dell’occupazione +5% in 24 mesi (più del doppio della media nazionale)
– circa 6 assunti al giorno
– più di 870 birrifici totali
– il 50% dei dipendenti è assunto da più di 10 anni e il 33% da più di 5
– l’85% delle aziende investe in formazione

Quest’ultimo dato in particolare sottolinea come il settore della birra sia dinamico e innovativo, garantendo crescita professionale ai dipendenti, offrendo opportunità imprenditoriali e stabilità.

Secondo gli esperti della filiera inoltre, si possono osservare 3 distinti trend che avranno un impatto diretto sulla richiesta di profili professionali:
sostenibilità: attenzione all’ambiente, packaging sostenibili, materie prime locali, gestione di rifiuti e scarti
nuovi gusti e segmenti: birre speciali e artigianali, attenzione ai trend healthy (salutisti)
innovazione digitale: digitalizzazione e e-commerce

Le figure professionali più richieste ora e nel prossimo futuro all’interno di questa filiera quindi si delineano in coerenza con queste tendenze. Potremo trovare dunque sempre più mastri birrai, tecnologi alimentari, ingegneri chimici alimentari, coordinatori sostenibilità, e-commerce specialist, beer specialist, sommelier della birra ecc. Vediamone alcuni nel dettaglio.

Tecnologo della birra
Si occupa di elaborare ricette e produrre la birra unendo le competenze di un ingegnere chimico e quelle di un tecnologo alimentare. Conosce le materie prime, le tecnologie di trasformazione, i fenomeni biochimici e tecnologici coinvolti. Il suo compito è mantenere lo standard qualitativo del birrificio, analizzando e monitorando. Le capacità manageriali di gestione dei processi produttivi e delle problematiche sono importanti per questo “mastro birraio 4.0”.

Commerce specialist
Spirito imprenditoriale, competenze economiche, capacità di creare partnership, conoscenza di prodotto e modello di business: tutte caratteristiche che fanno un vero e proprio commerce specialist. Si definisce anche per essere flessibile e disposto a cambiare zona geografica e di competenza. Inoltre, è fondamentale che sappia leggere e interpretare i dati commerciali e affrontare il mondo digitale dell’e-commerce (specialmente b2b).

Brand ambassador
Nato recentemente, è un ponte tra il tecnico della birra e il venditore. Conosce il prodotto e il processo produttivo, sa come degustarla e come riconoscere stili e tipologie. Sa come presentare e vendere il prodotto sia al cliente finale che a rivenditori (ai quali può anche offrire formazione). Un ambasciatore del marchio che trova il miglior modo per proporre e vendere il prodotto.

Beer specialist
Anche qui si parla di una commistione tra un commerciale di alto profilo e un tecnico, che si occupa di vendere e di offrire consulenza ai punti di consumo e alla forza vendita. La conoscenza approfondita di prodotto, processo produttivo e mercato è fondamentale. Le soft skill più richieste sono imprenditorialità, capacità di negoziazione, empatia, capacità di lettura dei dati e dei trend di consumo.

Sommelier della birra
Deve abbinare capacità tecniche di degustazione al know-how operativo e soprattutto deve passare per una formazione ed esperienza di 5-10 anni che lo porti ad avere una profonda conoscenza del settore, dei prodotti e delle tecniche produttive. Il sommelier sa consigliare la migliore birra in abbinamento ai menù, sa come conservarla al meglio e sa come gestire una cantina e prendere decisioni strategiche in base alle caratteristiche del mercato.

Come potete vedere, quello della birra è un settore pieno di opportunità e in continua evoluzione, che sta continuando a crescere e a portare risultati positivi per la nostra economia

Fonte: ilSole24Ore

Ti piace questo articolo ? Condividilo !