#CMINFORMA – RECUPERO DEGLI SCARTI ALIMENTARI CON UNA PIATTAFORMA INTERNET

#CMINFORMA – RECUPERO DEGLI SCARTI ALIMENTARI CON UNA PIATTAFORMA INTERNET

Vi riportiamo oggi la lodevole iniziativa di un gruppo di giovani cooperatori piemontesi che hanno pensato di creare una piattaforma IoT (Internet of things – Internet delle cose) per recuperare gli scarti alimentarti, farli diventare una risorsa ed aiutare così l’economia circolare delle imprese cooperative.

Per questa idea si sono aggiudicati il secondo premio all’Hackathlon “Cambiare cambiando”, per la biennale della Cooperazione Italiana, un gruppo di ragazzi di Ux-Men, cooperativa torinese di servizi tecnologici per le imprese.

Secondo il presidente di Confcooperative Piemonte: “La sfida per le imprese non è l’innovazione tecnologica di per sé, ma la capacità di coniugarla con i bisogni socio-economici ambientali e del territorio”.

Il progetto dei ragazzi si propone dunque di favorire l’economia circolare tra le cooperative agroalimentari e altre che provvedono al trasporto e/o lavorazione degli scarti delle prime. Questo è reso possibile da una piattaforma Internet definita “IoT”. La tecnologia indica dove e quando sono disponibili gli scarti prevedendo i quantitativi e le localizzazioni delle successive produzioni. Ciò aiuta quindi in modo sostanziale le varie imprese a dialogare e commerciare tra loro, trasformando gli scarti in vere e proprie risorse scambiate tra i vari operatori.

Inoltre, l’uso trasparente dei dati raccolti è un aspetto fondamentale della piattaforma: devono essere messi a disposizione di tutte le imprese partecipanti in modo da migliorare gestione e risultati.

Gli obiettivi e le caratteristiche di questo progetto rispecchiano in toto i principi delle cooperative: fare rete tra imprese di più comparti e favorire la sostenibilità dei territori, che vengono qui raggiunti grazie alla creatività e innovazione dei giovani.

Fonte: Ansa.it/terraegusto

Ti piace questo articolo ? Condividilo !