Tag: biodegradabile

#CMINFORMA – I CONSUMATORI E I PRODOTTI BIODEGRADABILI

#CMINFORMA – I CONSUMATORI E I PRODOTTI BIODEGRADABILI

Nonostante la direttiva Europea che metterà al bando diversi articoli in plastica monouso dal 2021, non sia ancora stata recepita dal Parlamento italiano e trasformata in reali provvedimenti per il nostro Paese, il mercato ha già cominciato a trasformarsi considerevolmente. Moltissimi Italiani si stanno muovendo […]

#CMINFORMA- RISTORANTI ECO-FRIENDLY

#CMINFORMA- RISTORANTI ECO-FRIENDLY

Eco-friendly, ecco il termine che viene utilizzato per parlare del nostro impatto sull’ambiente, diventato sempre più sensibile. Anche i ristoranti si stanno adattando a questo approccio. Un ristorante attento all’impatto ambientale cerca di ridurre la propria impronta al carbonio e favorisce il consumo sostenibile.  Utilizza, […]

#CMINFORMA – Buste della spesa biodegradabili: lo sono davvero?

#CMINFORMA – Buste della spesa biodegradabili: lo sono davvero?

Uno studio svolto dall’Università di Plymouth mette in luce un fatto molto importante, ossia quello che, a differenza di come si possa comunemente pensare, le buste biodegradabili e compostabili non si degradano in tempi brevi quando disperse nell’ambiente.

Lo studio è stato svoto valutando il comportamento di quattro differenti tipi di plastiche in ambienti e condizioni diverse. La prima tipologia è quella delle buste in polietilene ad alta densità, ossia la classica plastica più comunemente conosciuta. Seguono le buste in plastica oxobiodegradabile, buste in polietilene al quale vengono aggiunte delle sostanze in grado di aumentarne il grado di frammentabilità.
Infine, sono state testate le buste cosiddette biodegradabili, le quali dovrebbero essere soggette a una degradazione del 90% in 6 mesi e quelle compostabili per le quali è prevista la trasformazione in fertilizzante entro i 3 mesi.

I test sono stati svolti in quattro ambienti differenti che simulano quelli in cui le buste potrebbero trovarsi dopo una scorretta dispersione nell’ambiente:
– in mare
sotto terra
– all’aria aperta
– in ambiente controllato di laboratorio

Concentrandosi su quanto accaduto alle buste compostabili, i risultati mostrano che, nell’ambiente marino, queste si decomponevano completamente passati i 3 mesi. Diverso il discorso per i test svolti sotto terra: in questo caso infatti, le buste rimanevano intatte dopo ben 27 mesi. Infine, all’aria aperta, si è osservata una completa frammentazione dopo un periodo di 9 mesi.

Le riflessioni fatte in base ai dati risultanti da questo esperimento sono quindi relative alla reale capacità delle buste biodegradabili e oxo-biodegradabili di dissolversi nell’ambiente nelle diverse condizioni sopraelencate in un tempo non superiore ai tre anni, in modo da ridurre in maniera apprezzabile il livello di inquinamento derivante dalla dispersione dei sacchetti in natura.

Non tarda la risposta di Assobioplastica che afferma quanto lo studio svolto non aggiunga niente di nuovo rispetto a quanto si sapeva in precedenza poiché, come non tutti sanno, le buste biodegradabili e compostabili sono create per decomporsi in un processo di compostaggio industriale che prevede fasi si essiccazione e passaggi a temperature specifiche in grado di accelerare la decomposizione delle sostanze coinvolte.
L’associazione inoltre afferma che, come dimostrato anche dallo studio, questi materiali sono in grado di salvaguardare soprattutto l’ambiente marino, visto che al suo interno il processo di decomposizione dura meno di 3 mesi.
In sintesi si vuole affermare è che le diciture “compostabile” e “biodegradabile” non sono da intendersi come lasciapassare per comportamenti scorretti che prevedono l’abbandono di tali oggetti nell’ambiente: questi sacchetti al contrario, sono pensati per minimizzare l’impatto negativo di coloro che, nonostante il progresso della civiltà, continuano a disfarsi dei propri rifiuti gettandoli in natura.

Noi di C.M. Ristorazione ci teniamo a ricordare che, per combattere il problema della dispersione dei rifiuti plastici nell’ambiente, è fondamentale modificare i propri comportamenti e, possibilmente, quelli delle persone che ci circondano, perché troppo spesso ci si convince che queste problematiche siano causate da altri e che di altri sia la responsabilità di ciò che accade al nostro pianeta. Ognuno deve fare la propria parte in questa lotta per la salvaguardia della Terra, l’unica che abbiamo a disposizione.

 

#CMINFORMA – 6 RAGIONI CONTRO IL BANDO DELLA PLASTICA

#CMINFORMA – 6 RAGIONI CONTRO IL BANDO DELLA PLASTICA

Vi proponiamo di seguito un’interessante riflessione, supportata da dati e risultati di analisi di laboratorio, proposta da Pro.mo (un gruppo di produttori di stoviglie monouso in plastica) e riportata anche da Isap packaging S.p.A. Nonostante ci siamo a più riprese impegnati (e continuiamo a farlo) […]

Nuovi articoli compostabili by Poloplast

Nuovi articoli compostabili by Poloplast

Nuovi bicchieri, posate e finger food by Poloplast in PLA. Questo materiale è totalmente compostabile e biodegradabile; simile nell’aspetto e nelle caratteristiche alla plastica, può essere gettato tra i rifiuti organici e trasformato in sostanze utili per degli scopi produttivi. Inoltre questo prodotto è realizzato […]

#CMINFORMA – L’IMPORTANZA DELLE CERTIFICAZIONI

#CMINFORMA – L’IMPORTANZA DELLE CERTIFICAZIONI

È di qualche giorno fa la notizia che in una scuola media di Casale, provincia di Alessandria, i carabinieri del Nas hanno sequestrato 4000 piatti di plastica usa e getta utilizzati nella mensa. Il motivo? Come segnalato dalla madre di una alunna, le stoviglie si scioglievano a contatto con gli alimenti caldi serviti ai bambini, un episodio già accaduto in passato.

Mentre l’Arpa di Torino provvede all’analisi di questi prodotti e alla loro resistenza al calore, l’azienda fornitrice di questi piatti e posate è stata multata e rischia anche una denuncia penale. Questo poiché i prodotti non presentavano i bollini obbligatori che assicurano l’idoneità al contatto con gli alimenti e non erano tracciabili.

Episodi come questo devono farci riflettere ancora di più sull’estrema importanza di certificare adeguatamente tutti i prodotti che vendiamo, soprattutto quelli destinati ad entrare in contatto con gli alimenti. Oltre a rischiare multe e denunce penali, il pericolo maggiore è quello di mettere a repentaglio la salute delle persone.

In quanto azienda specializzata nel settore, C.M. Ristorazione si impegna costantemente nel selezionare con cura gli articoli di qualità più alta, assicurandosi che siano accompagnati dalle relative certificazioni. Queste ci garantiscono le caratteristiche dei vari prodotti e la loro qualità.

Per noi è molto importante fornire ai nostri clienti tutte le informazioni di cui hanno bisogno per utilizzare al meglio i prodotti che offriamo. Ci impegniamo inoltre, nell’aggiornarci continuamente riguardo normative in vigore e in arrivo, e circa nuovi materiali e processi produttivi.

Per questo motivo diamo sempre maggior importanza ai prodotti biodegradabili e compostabili che stanno sostituendo sempre di più le plastiche tradizionali, non solo nel nostro assortimento. Piatti, posate, bicchieri, vaschette e tanti altri articoli, sono sempre rigorosamente accompagnati da:

–          certificazione di idoneità al contatto con gli alimenti

–          marchi e certificati di compostabilità (e quindi smaltibilità tra i rifiuti organici)

–          indicazioni circa le temperature che possono raggiungere e le modalità d’uso (microonde, congelamento ecc.)

Nel nostro catalogo dedicato, alla sezione “le nostre categorie di prodotti” del sito, troverete tante informazioni utili per aggiornarvi circa il mondo del biodegradabile e compostabile. Inoltre, potrete visionare tutti gli articoli Bio che siamo fieri di proporvi.

 

NUOVE SCATOLE OCTABAGASSE DUNI

NUOVE SCATOLE OCTABAGASSE DUNI

Dal 2019 in arrivo le nuove scatole take away Octabagasse by Duni. Un prodotto innovativo, in linea con le tendenze, le crescenti richieste di articoli per il cibo da asporto ma soprattutto di prodotti ecosostentibili. Le scatole sono infatti prodotte completamente in bagassa (o polpa […]

LESSICO BIO

LESSICO BIO

Negli ultimi mesi sui vari mezzi l’attenzione è stata spostata sull’inquinamento dei mari e degli oceani. Si sente dire che un prodotto è compostabile, oppure biodegradabile. Siete sicuri di saperne il vero significato? DUNI, uno dei più grandi interpreti del mondo ho.re.ca., per aiutarvi, ha […]