Tag: drink

#CMINFORMA – I LOCALI SERALI NELLE CITTÀ ITALIANE

#CMINFORMA – I LOCALI SERALI NELLE CITTÀ ITALIANE

Quello dei bar “trendy”, che fanno dell’attività serale il loro business principale, è una realtà in espansione nel nostro Paese. Una ricerca ne ha analizzati oltre 300 e ha raccolto dati che dipingono uno scenario abbastanza preciso. Questi locali hanno una dimensione media, maggiore di […]

Nuoi Sweet and Sour Bormioli Rocco

Nuoi Sweet and Sour Bormioli Rocco

La nuova linea Sweet and Sour di Bormioli Rocco propone due bicchieri stile tiki per i bartender professionisti Gli appassionati di mixology, attenti ai trend e alle esigenze dei clienti, potranno arricchire i loro cocktail con un look innovativo Trovali nel nostro shop online, cliccando […]

#CMCONSIGLIA – I GIUSTI ACCORGIMENTI PER UN BARMAN

#CMCONSIGLIA – I GIUSTI ACCORGIMENTI PER UN BARMAN

#CMCONSIGLIA – I GIUSTI ACCORGIMENTI PER UN BARMAN

Lo shaker, che tutti noi, almeno una volta, abbiamo sentito nominare, è lo strumento più importante per un barman. La motivazione è quasi scontata: questo strumento, che all’apparenza può sembrare banale, in realtà, è lo strumento che permette di realizzare dei cocktail perfetti. È fondamentale, quindi, capire quali sono i giusti accorgimenti tecnici.

Preparare un cocktail perfetto: step by step

·       La prima cosa fondamentale è procurarsi lo shaker, costituito da: un bicchierone, passino ferma ghiaccio e filtro.

·       Il passo successivo è quello di scegliere i bicchieri adatti al tipo di cocktail che si intende preparare e che andranno messi in frigo per farli raffreddare (in alternativa verranno riempiti col ghiaccio). Ogni cocktail è diverso e richiede un bicchiere adatto. A tal proposito può trovare sul nostro shop un vasto assortimento di bicchieri adatti ad ogni tua esigenza. Se ti va, può dare un’occhiata, cliccando direttamente QUI.

·       Mescolare con lo stirrer.

·       Eliminare l’acqua che si è formata nello shaker dopo aver inserito il filtro

·       Togliere il filtro e aggiungere gli ingredienti secondo la ricetta.

·       Chiudere lo shaker applicando il filtro e il coperchio e portarlo in posizione orizzontale ad altezza petto spalla, iniziando a shekerare con movimenti diagonali dall’alto verso il basso. Fare una breve pausa e far fare un giro semi circolare allo shaker.

·       Togliere il coperchio e servire.

Accorgimenti fondamentali per un cocktail perfetto

Quando distribuisci i cocktail, non riempire i bicchieri l’uno dopo l’altro ma passa e ripassa sui bicchieri per riempire meglio i cocktail.

In estate, per ottenere dei cocktail più freschi e dissetanti, shakera per più tempo.

La soda, gli spumanti e qualsiasi altra bevanda gassata non vanno introdotti nello shaker ma versati direttamente nel bicchiere.

 

Una geniale invenzione: lo shaker boston

È costituito da due parti che si incastrano una nell’altra: un bicchiere di acciaio inossidabile e un bicchiere in vetro. È leggermente più alto di quello tradizionale e permette di ottenere una maggiore omogeneità nel cocktail. Permette una maggiore roteazione del contenuto e, di conseguenza, una miscelazione più completa. Però, nell’utilizzo di tale shaker ci sono due tesi contrapposte. Alcuni professionisti ritengono che sia meglio riempire, per 3/4 del suo volume, la parte in vetro con ghiaccio e, dopo essersi raffreddato, introdurre gli ingredienti e shakerare. Altri professionisti ritengono che sia necessario raffreddare la parte metallica e versare gli ingredienti nella parte in vetro.

 

Se hai intenzione di intraprendere l’attività di barman, sul nostro shop online puoi trovare diversi shaker. Dai un’occhiata, se ti va, cliccando direttamente QUI

 

Puoi trovare tutti gli accessori nel nostro catalogo dedicato al mondo bar e mixology. Dai un’occhiata, cliccando direttamente QUI

 

Nuova Drink Station trasportabile by TheBars

Nuova Drink Station trasportabile by TheBars

TheBars propone una nuova drink station Made in Italy studiata per garantire una zona bar trasportabile e pronta in pochi minuti. Questo prodotto, fatto in metacrilato e ABS, è in grado di resistere agli agenti atmosferici e ai ritmi serrati di un servizio professionale. Queste […]

Nuove linee Elysia e Highness by Pasabahce

Nuove linee Elysia e Highness by Pasabahce

Disponibili per l’acquisto due nuove linee di bicchieri e calici marcati Pasabahce.   La linea Elysia si presenta con uno stile vintage dato dalle scanalature che iniziano poco sopra la base del bicchiere, andando man mano ad assottigliarsi salendo in cima. La base, separata dalla […]

#CMINFORMA – É TEMPO DI COCKTAIL REVOLUTION

#CMINFORMA – É TEMPO DI COCKTAIL REVOLUTION

Che siate appassionati di drink, consumatori o anche ristoratori che vogliono offrire i migliori cocktail nel loro locale, ci sono interessanti novità previste per il mondo della mixology per il 2019.

Gli esperti nell’arte della miscelazione infatti, hanno stilato una serie di punti che caratterizzeranno l’anno che sta per arrivare, in piena cocktail revolution.

Le statistiche ci mostrano che i consumatori di drink sono in aumento, si concentrano sulla qualità piuttosto che sulla quantità della bevanda e cercano sempre di più nuove esperienze e sapori innovativi.

Anche l’Italia gioca un ruolo in queste tendenze, come confermato dal connazionale Orlando Marzo, vincitore della Diageo Reserve World Class. Questa gara di bartending internazionale è un ottimo osservatorio sulle tendenze in arrivo.

I 3 principali trend del 2019 nel mondo della mixology sono:

  1. LOW & NO: nei menù e nelle liste dei drink saranno sempre più frequenti cocktail analcolici o a bassa gradazione, per soddisfare le esigenze di un crescente numero di clienti attenti al benessere.
  2. #MyCocktail: anche l’occhio vuole la sua parte! I bartender non dovranno più “solo” creare drink equilibrati e gustosi, ma dovranno anche donar loro un’estetica accattivante, che li renda degni dei post su Facebook e delle storie Instagram dei loro clienti.
  3. Sull’onda della sostenibilità: nel rispetto delle nuove normative Europee, anche il mondo dei drink diventerà più sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Addio a cannucce di plastica, tovagliolini e altri articoli inquinanti non compostabili: è tempo di materiali alternativi anche in questo settore.

Pronti ad affrontare la cocktail revolution a suon di drink leggeri, stilosi e sostenibili ?

 

Fonte: Ansa.it