Tag: GESTIONE

#CMCONSIGLIA – COME CREARE UN BUON TEAM

#CMCONSIGLIA – COME CREARE UN BUON TEAM

In questo periodo di incertezze, ripartenza a rilento, diminuzione dei coperti e generale difficoltà, il sostegno di un buon team di lavoro è più che mai importantissimo. L’obiettivo principale è di creare un clima speciale di sicurezza e calore umano che in generale è importante […]

#CMCONSIGLIA – LE POSATE IN ACCIAIO

#CMCONSIGLIA – LE POSATE IN ACCIAIO

Dopo aver visto come trattare al meglio, bicchieri in vetro e stoviglie in porcellana, ci concentriamo ora su un altro insieme di articoli fondamentali nella ristorazione: le posate. Sebbene ne esistano di vari tipi, realizzate in vari materiali (acciaio, plastica, materiali compostabili), parleremo qui solo […]

#CMCONSIGLIA – RISPONDERE A UNA RECENSIONE

#CMCONSIGLIA – RISPONDERE A UNA RECENSIONE

Le recensioni possono rappresentare un fattore critico di successo nel settore della ristorazione e hanno un impatto importante nella scelta dei consumatori perché rappresentano una sorta di passaparola.

Però, allo stesso tempo, rappresentano un’arma a doppio taglio: perché, se da un lato, le recensioni positive attirano i clienti, dall’altro, quelle negative ne fanno perdere altri.

Quindi, è fondamentale gestirle.

Innanzitutto, rispondi a tutte le recensioni, negative o positive che siano. Perché, se rispondi solo alle recensioni negative e non ringrazi i clienti che hanno lasciato un commento positivo, puoi dare l’impressione di dare importanza solo alle opinioni contrarie al tuo operato, senza riconoscere chi invece lo apprezza.

Inoltre, rispondere alle recensioni è un buon modo per migliorare l’immagine del tuo ristorante, mostrandosi attenti a esigenze ed opinioni, aperti a consigli e desiderosi di migliorare.

I cinque motivi per rispondere alle recensioni

I motivi per cui è importante rispondere alle recensioni del tuo ristorante sono:

  • Trasmettere ai clienti reattività e trasparenza, suscitando più simpatia.
  •  Incoraggiare i clienti a tornare nel ristorante.
  • Dimostrare di saper ascoltare e di preoccuparsi della soddisfazione dei commensali.
  • Permettere di creare un legame di fiducia con la clientela

Come rispondere alle recensioni

  • Sii reattivo e non perdere toppo tempo.
  • Comincia ringraziando il tuo cliente, sia che si tratti di una recensione positiva che negativa. Nel caso di un commento negativo ringrazialo comunque per essere venuto e per aver espresso la sua opinione.
  • Crea una risposta personalizzata. Ad esempio, puoi inserire nome e cognome del cliente nella risposta. Questo creerà un rapporto di vicinanza.
  • Fai attenzione all’ortografia, grammatica e sintassi
  • Adotta un atteggiamento professionale
  • Invita i clienti a tornare nel tuo ristorante

Come gestire una recensione negativa

Ecco dei consigli per affrontarle nella maniera più corretta:

  • Non creare dibattito perché questo porterebbe ad una cattiva immagine di te stesso
  • Mantieni il sangue freddo, non farti prendere da sentimenti impulsivi.
  • Cerca di rimediare alla situazione spiacevole. Ad esempio, dimostrando al cliente che terrai conto dei suoi commenti per migliorarti
  • Scusati e rassicurati che questa spiacevole esperienza non si ripeterà più
  • Non rispondere in maniera negativa. Anzi, approfittane per presentare altri aspetti positivi del tuo locale
  • Sollecita i tuoi clienti abituali a lasciare recensioni nel tuo locale, al fine di lottare contro le recensioni negative

Speriamo che questi pochi ma precisi consigli possano aiutarti a gestire le recensioni del tuo locale, in modo da sfruttare al meglio questo strumento e migliorare la tua attività.

FONTE: theforkmanager.it

#CMCONSIGLIA – UN BUSINESS PLAN PER RISTORANTI

#CMCONSIGLIA – UN BUSINESS PLAN PER RISTORANTI

Così come per altre attività, quelle della ristorazione come pizzerie, bar e ristoranti hanno bisogno di un buon business plan per lavorare in modo efficiente ed efficace. Può essere considerato una mappa che indica la direzione da seguire prevedendo le possibilità di successo o insuccesso, […]

#CMCONSIGLIA – OTTIMIZZARE I TEMPI DI ATTESA

#CMCONSIGLIA – OTTIMIZZARE I TEMPI DI ATTESA

I tempi di attesa del servizio sono un fattore importante tra quelli che determinano la soddisfazione del cliente. I commensali hanno istintivamente un basso livello di tolleranza per le attese quindi, per offrire loro il miglior servizio, è bene ridurre quanto più possibile queste tempistiche. […]

#CMCONSIGLIA – CREARE UN MODELLO DI BUSINESS NELLA RISTORAZIONE

#CMCONSIGLIA – CREARE UN MODELLO DI BUSINESS NELLA RISTORAZIONE

Gestire un locale nella ristorazione non è certo un compito facile. Un modo per rendere l’impresa più abbordabile però, è avere un ben delineato modello di business, che organizzi l’attività in ogni suo aspetto e consenta sempre di produrre utili. Visione strutturata, pianificazione, standardizzazione sono parole chiave che ruotano attorno al concetto di modello di business.

Cosa NON fare
Partendo dalle pratiche da NON seguire, troviamo il “pensare in piccolo” in quanto porta a non espandersi o, al peggio, a fallire. Pensare in grande però non significa illudersi o esagerare, bensì strutturare l’attività e utilizzare strategie di grandi aziende. Quello della ristorazione, benché agguerrito, è un settore in cui il fatturato è sempre in crescita, ma solo se la gestione è standardizzata a determinati processi che evitano il caos in situazioni di difficoltà (manca un dipendente, uno chef, si accumulano gli ordini ecc.)

Standardizzare non vuol dire eliminare la creatività, bensì effettuare una manutenzione ordinaria della propria macchina lavorativa, per mantenerla sempre funzionante.

Cosa fare
Il primo step è sempre porsi obiettivi ben definiti: i principali sono ottimizzare i costi e aumentare gli utili.
Per riuscirci, è opportuno avere un controllo di gestione che permetta di sapere ogni giorno cosa succede in modo da applicare subito azioni correttive.

Inoltre, è fondamentale definire le risorse necessarie, sia quelle reali che le modalità operative. Una pianificazione interna e una definizione dei costi operativi sono indispensabili. Assicurati di conoscere nel dettaglio i costi delle materie prime così da determinare il food cost.

È importante, inoltre, essere consapevoli di quanto personale sia necessario, analizzare quali sono i contratti giusti, quali sono le ore con picchi di lavoro maggiori e minori.

In aggiunta, buona prassi sarebbe quella di creare procedure con una check list dei vari passaggi che ognuno deve seguire per portare a termine un compito. Questo rende ogni persona consapevole dei suoi doveri e dei suoi limiti.

Un altro passo importante è costruire una rete di fornitori efficienti, con le migliori materie prime, attrezzature, materiali di consumo ecc. Oltre a definire gli articoli da acquistare, la negoziazione di prezzi e condizioni contrattuali è fondamentale. Questo vale sia per le materie prime che per la fornitura di servizi come l’energia elettrica, le utenze, i mobili e l’oggettistica (da tavola e cucina).

Infine, è consigliabile creare un buon modello di vendita, un’idea che differenzi il locale dalla concorrenza. Un format innovativo, promozioni periodiche, attività di cross-selling e up-selling… Insieme al modello di vendita va perciò anche definito il modello di pricing, cioè la determinazione dei prezzi.

Che lo facciate da soli o che scegliate di farvi aiutare da esperti e consulenti, creare un modello di business è un’attività essenziale che porterà immediati benefici al locale.

Fonte: Ristorazioneitalianamagazine

#CMCONSIGLIA – COME GESTIRE UN RISTORANTE E PORTARLO AL SUCCESSO

#CMCONSIGLIA – COME GESTIRE UN RISTORANTE E PORTARLO AL SUCCESSO

Gestire un ristorante o un locale e portarlo al successo non è certo un compito facile. Vi presentiamo però alcuni consigli e passaggi chiave per semplificare questa attività e aiutarvi nel complesso mondo della ristorazione. Per cominciare, è buona cosa rivedere il modello di business […]