Tag: marketing

#CMCONSIGLIA – RISPONDERE A UNA RECENSIONE

#CMCONSIGLIA – RISPONDERE A UNA RECENSIONE

Le recensioni possono rappresentare un fattore critico di successo nel settore della ristorazione e hanno un impatto importante nella scelta dei consumatori perché rappresentano una sorta di passaparola. Però, allo stesso tempo, rappresentano un’arma a doppio taglio: perché, se da un lato, le recensioni positive 

#CMCONSIGLIA – UN BUSINESS PLAN PER RISTORANTI

#CMCONSIGLIA – UN BUSINESS PLAN PER RISTORANTI

Così come per altre attività, quelle della ristorazione come pizzerie, bar e ristoranti hanno bisogno di un buon business plan per lavorare in modo efficiente ed efficace. Può essere considerato una mappa che indica la direzione da seguire prevedendo le possibilità di successo o insuccesso, 

#CMINFORMA – IL FUTURO DELLA RISTORAZIONE (2/2)

#CMINFORMA – IL FUTURO DELLA RISTORAZIONE (2/2)

Nell’ultimo approfondimento abbiamo visto 5 modi in cui cambierà il mondo della ristorazione nei prossimi 10 anni, basandoci su tendenze ben visibili oggi. Lo puoi leggere cliccando QUI Tecnologia, sostenibilità, trasparenza nella comunicazione sono solo esempi dell’evoluzione che coinvolgerà bar, ristoranti, pizzerie e altri locali. Oggi scopriamo altri 10 punti di cambiamento:

  1. Formato di piatti e sala
    Se le diete saranno sempre più attente alla qualità del cibo e alla quantità (sensibilizzate dai temi dello spreco e dell’impatto ambientale), anche le offerte nei ristoranti si adegueranno. Meno portate e maggior tendenza alla condivisione del piatto. Anche gli orari di consumo dei pasti cambieranno e le cucine dovranno adeguarsi.
  2. Consegna
    Quella del take-away è un’abitudine sempre più diffusa, così come quella della delivery, ossia di farsi recapitare i pasti direttamente in loco. I ristoranti con un sistema di consegne all’interno della propria gestione aumenteranno. L’aiuto di specifiche app sarà fondamentale.
  3. Strategie di marketing
    Le strategie e conseguenti azioni di marketing saranno sempre più elaborate su misura dei diversi tipi di clienti potenziali, dando priorità a chi è geograficamente più vicino o strategico. Le pubblicità per esempio, nei vari format e sulle varie piattaforme, saranno geolocalizzate per raggiungere determinati target.
  4. Utilizzo dei dati
    Le informazioni sui clienti, fornite dagli stessi in modo volontario, saranno importantissime, come in tutti gli altri settori. I dati permetteranno di elaborare offerte specifiche (per chi, a che ora, con quali piatti) e conoscere meglio il cliente e ciò che richiede abitualmente. Servirà però una gestione professionale che assicuri completa privacy
  5. Alleanze tra settori
    Le collaborazioni con altre attività saranno sempre più diffuse, con l’obiettivo di migliorare l’esperienza vissuta dai clienti, arricchendola. Per esempio, l’unione di servizi di una spa e un ristorante può essere vincente per chi cerca relax e degustazione. Oppure locali e musei potranno soddisfare i clienti che amano il buon cibo e l’arte. Le possibilità sono infinite.

Queste erano le 10 principali tendenze che stiamo osservando oggi e con le quali possiamo delineare il profilo della ristorazione nei prossimi 10 anni. Avremo una conferma delle nostre previsioni?

Fonte: thefork.it

#CMINFORMA – IL TEMPORARY RESTAURANT

#CMINFORMA – IL TEMPORARY RESTAURANT

Un fenomeno che in Italia si sta diffondendo da qualche anno, il temporary restaurant è sostanzialmente un locale che apre per pochi giorni e poi sparisce, senza una sede fissa e immutabile. Può magari riaprire in un altro posto in seguito, ma la transitorietà è 

#CMCONSIGLIA – CREARE UN MODELLO DI BUSINESS NELLA RISTORAZIONE

#CMCONSIGLIA – CREARE UN MODELLO DI BUSINESS NELLA RISTORAZIONE

Gestire un locale nella ristorazione non è certo un compito facile. Un modo per rendere l’impresa più abbordabile però, è avere un ben delineato modello di business, che organizzi l’attività in ogni suo aspetto e consenta sempre di produrre utili. Visione strutturata, pianificazione, standardizzazione sono 

#CMCONSIGLIA – COME GESTIRE UN RISTORANTE E PORTARLO AL SUCCESSO

#CMCONSIGLIA – COME GESTIRE UN RISTORANTE E PORTARLO AL SUCCESSO

Gestire un ristorante o un locale e portarlo al successo non è certo un compito facile. Vi presentiamo però alcuni consigli e passaggi chiave per semplificare questa attività e aiutarvi nel complesso mondo della ristorazione.

Per cominciare, è buona cosa rivedere il modello di business del locale per capire quali sono stati i principali errori commessi fino a quel momento. Mancata definizione di clientela potenziale, servizio scadente, cattiva organizzazione, assunzioni sbagliate, scorretto investimento delle risorse, sono cause comuni a molti ristoranti in difficoltà.

Il passo successivo consiste nel definire risorse a disposizione e opportunità da cogliere. Ancora, alcuni esempi possono essere: buona posizione, arredamento di qualità, chef di alto livello, database con i dati dei clienti organizzato, personale qualificato e così via. È bene aver chiari su quali punti si può contare per costruire o ricostruire la crescita.

Successivamente è fondamentale costruire una pianificazione per ogni area dell’attività, con obiettivi e tecniche ben definite, come ad esempio:

  • Marketing – i sondaggi digitali (via email, sul sito, sui social) sono molto utili per capire cosa manca al locale e cosa vuole il cliente
  • Risorse umane – buona norma è programmare un briefing giornaliero con tutto lo staff in modo da monitorare la situazione e pianificare il lavoro
  • Offerta gastronomica – i piatti da servire devono tener conto di costi di produzione, margini, qualità dei fornitori, richieste dei clienti…
  • Gestione dei processi – per ottimizzare tempo, spazi e costi risulta efficace determinare dei protocolli da seguire nei vari processi

In sostanza, per poter gestire al meglio un’attività e portarla al successo è fondamentale effettuare una profonda analisi preliminare e studiare bene le soluzioni da implementare in seguito.

Fonte: TheFork 

#CMCONSIGLIA – COME TROVARE IL MIGLIOR NOME PER UN RISTORANTE

#CMCONSIGLIA – COME TROVARE IL MIGLIOR NOME PER UN RISTORANTE

Tra le molte regole che si possono seguire nella scelta del nome migliore per il proprio ristorante, due costituiscono una base fondamentale da cui partire e indicano di trovare un nome che: si distingua dalla concorrenza e attiri l’attenzione dei clienti Il nome del locale 

#CMCONSIGLIA – Come aumentare l’engagement della pagina Facebook del tuo ristorante

#CMCONSIGLIA – Come aumentare l’engagement della pagina Facebook del tuo ristorante

I social network, Facebook in particolare, sono elementi centrali nella strategia di marketing di un ristorante, per questo motivo in questo articolo ti forniamo qualche consiglio su come aumentare l’engagement del tuo ristorante. Prima di iniziare pero: che cosa è l’engagement? Viene definito engagement il 

#CMINFORMA – RISTORANTI STELLATI E SOCIAL MEDIA

#CMINFORMA – RISTORANTI STELLATI E SOCIAL MEDIA

In diversi articoli recentemente abbiamo parlato dell’importanza dei social media e di sviluppare una buona strategia di comunicazione su questi ultimi, per bar, ristoranti e altri locali operanti nel settore alberghiero.

Ciononostante, dati alla mano, i ristoranti stellati, non dedicano abbastanza tempo e risorse a questo aspetto della comunicazione aziendale. Pur essendo le attività con i migliori contenuti da promuovere, i piatti, i locali, le personalità, non si interessano più di tanto a strategie come indicizzazione dei siti sui motori di ricerca, pagine Facebook aggiornate, accattivanti foto su Instagram e così via.

Oltre a rimanere indietro rispetto alle tendenze della ristorazione (ma anche delle aziende in generale), questa mancanza di attenzione costa ai ristoranti stellati in termini di potenziali clienti che non vengono raggiunti: molti dei loro commensali sono infatti stranieri che, recandosi in Italia, si informano approfonditamente online a proposito di locali e ristoranti.

Uno studio ha analizzato le performance delle attività stellate italiane (356) online, sia riguardo ai social media (like, commenti, contenuti, coinvolgimento dei follower ecc.) che ai siti web (SEO, ottimizzazione per dispositivi mobili, possibilità di prenotazioni online ecc.). I risultati rivelano che la maggior parte dei ristoranti in questione non sfrutta le potenzialità di queste piattaforme e si concentra piuttosto sul dare rilievo allo chef piuttosto che alla struttura.

Le possibilità offerte dai social media invece sono molteplici e vantaggiose, pur partendo da semplici azioni come coinvolgere gli utenti nei post di Facebook o mettere in mostra i propri piatti con allettanti immagini su Instagram.

Fonte: Ristorantiweb